Sparco

Sparco

Quando si è giovani è facile avere dei sogni.

Ciò che è difficile è realizzarli. Sparco è nata così, da un sogno di due giovani piloti di Torino che hanno deciso di rendere più sicuro il mondo di cui facevano parte, il mondo delle competizioni automobilistiche. Era un periodo di grandi incidenti e la FIA aveva deciso di correre ai ripari. Sparco fa la sua apparizione e rivoluziona il concetto di sicurezza. Per la prima volta Sparco produce una tuta ignifuga in grado di resistere 11 secondi al fuoco, in conformità con lo standard FIA 8856-2000. È solo l’inizio, da questo momento Sparco migliorerà di anno in anno, producendo tute sempre più resistenti. Il 1978 è anche l’anno del primo sedile racing in composito targato Sparco. Gli altri nostri prodotti sono già conosciuti da tutti: tute, scarpe, guanti e caschi Sparco corrono nelle competizioni più rinomate. È il momento dei sedili, che in pochi mesi diventano una specialità di Sparco e un punto di riferimento per il mondo dell’automobilismo.

Sede Sparco

In Sparco ci poniamo obiettivi difficili. La chiave fondamentale che usiamo per raggiungerli è l’Innovazione. I prodotti Sparco sono studiati con l’intenzione di alzare ad ogni nuova uscita la soglia di performance tecnica, migliorando costantemente l’offerta in campi quali la sicurezza dei piloti e la leggerezza di sedili e parti in carbonio. Le innovazioni introdotte da Sparco hanno la forza di rivoluzionare il mondo dell’automotive e diventare un punto di riferimento dell’industria. Bastano due esempi di grandi innovazioni ideate da Sparco nella sua storia recente: nel 1998 Sparco veste per la prima volta la Ferrari 360 Modena con un sedile reclinabile sportivo in carbonio, omologato ai crash test (secondo le norme FMVSS 208 per gli USA e ECE 17, ECE 24 per l’Europa); nel 2004 Sparco realizza la linea di tute X-light che sposa la sicurezza e il comfort, offrendo ai piloti la possibilità di indossare una tuta superleggera, fatta di materiali traspirabili mai visti prima, nel pieno rispetto delle norme FIA